top of page

“Le dita leggono”: Acquisto di stampanti braille per le Sedi Lega del Filo d'Oro di Pisa e Novara


collaborare.DRAFTJS_BLOCK_KEY:aevt9

L’Associazione Onlus Antonio ed Emilio Giaffreda ha da poco concluso un’importante collaborazione con la Fondazione Lega del Filo d’Oro.

Con sede ad Osimo (AN), da oltre 57 anni la Fondazione ha come scopo l’assistenza, l’educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno alla ricerca della maggiore indipendenza possibile delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Sono presenti in Italia a livello nazionale in dieci regioni, con le strutture riabilitative e residenziali di Osimo (AN), Lesmo (MB), Modena, Molfetta (BA) e Termini Imerese (PA) e con le Sedi Territoriali di Padova, Roma, Napoli, Novara e Pisa. Nel solo 2021, 895 persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e le loro famiglie hanno ricevuto assistenza nelle sedi della Fondazione.



Nel corso del 2022 la Fondazione Lega del Filo d’Oro ha inaugurato le nuove Sedi di Pisa e Novara per i bisogni della Toscana e del Piemonte. Pisa è il punto di riferimento toscano per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e le loro famiglie e al momento sono 29 gli utenti seguiti. Novara è invece il punto di riferimento in Piemonte e segue circa 32 utenti. Tutti i servizi territoriali della Lega del Filo d’Oro sono gratuiti per le famiglie, completamente a carico della Fondazione e sostenuti dalle attività di Comunicazione e Raccolta Fondi.

Nel 2023 la nostra Associazione, da sempre attenta alle esigenze del territorio oltre a quelle della comunità internazionale, ha voluto partecipare allo sviluppo di queste due nuove Sedi Territoriali attraverso un progetto specifico denominato “Le dita leggono”.

L’obiettivo è stato quello di dotare Novara e Pisa di un ausilio importante per il percorso educativo-riabilitativo degli utenti verso un maggiore grado di autonomia: un totale di 4 stampanti braille specifiche per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. I destinatari sono circa 61 persone.

Le stampanti acquistate attraverso questo progetto sono leggere e compatte, silenziose ed occupano poco spazio sulla scrivania, hanno un ottimo punto braille per agevolare la leggibilità e un pannello di comandi semplici con tasti ben identificabili. Sono in grado di produrre braille a 25 caratteri al secondo su fogli singoli o a modulo continuo. Includono inoltre un software di stampa grazie al quale è possibile stampare in braille da MS Word permettendo di incorporare facili funzioni da usare per la traduzione di testi e fogli di calcolo in braille.


Le stampanti sono già state consegnate e sono attualmente in funzione. Il progetto ha previsto uno stanziamento di 3.500 euro.

Un ringraziamento caloroso al Presidente Rossano Bartoli, a tutto lo staff della Lega del Filo d’Oro ed in particolare ad Alex Bizzarri, con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare.




16 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page